GUIDA GRAMMATICA ITALIANA


ESERCIZI DI PUNTEGGIATURA ONLINE: IL PUNTO

Scegli la frase con la punteggiatura corretta. Se indovini, essa diventerà verde. Esercizi con il punto.
  • 1.
    • Non è bella la vita dei pastori in Aspromonte d'inverno, quando i torbidi torrenti corrono al mare e la terra sembra navigare sulle acque (C. Alvaro).
    • Non è bella la vita dei pastori in Aspromonte, d'inverno, quando i torbidi torrenti corrono al mare, e la terra sembra navigare sulle acque (C. Alvaro).
  • 2.
    • Tanto attesa, l'estate era pur sempre quella, arida e violenta, col ventilatore sullo scrittoio, le donnacole in ronda per corridoi e gabinetti clinici coi loro vestiti troppo rossi o troppo gialli, e le sere vuote, sfatte, nelle trattorie all'aperto della città, dove il cibo pesa nei piatti e il vino ghiacciato sollecita e umilia a ogni bicchiere, specie se provi invidia per ogni parvenza d'altrui gioventù...(G. Arpino).
    • Tanto attesa, l'estate era pur sempre quella, arida e violenta col ventilatore sullo scrittoio, le donnacole in ronda per corridoi e gabinetti clinici, coi loro vestiti troppo rossi o troppo gialli, e le sere vuote, sfatte nelle trattorie all'aperto della città, dove il cibo pesa nei piatti e il vino ghiacciato sollecita e umilia a ogni bicchiere, specie se provi invidia per ogni parvenza d'altrui gioventù...(G. Arpino).
  • 3.
    • Il suo regno cominciava all'imbrunire quando tra nebbia, umidità, fischi di sirene e stanchezza, le tenebre venivan giù da ogni parte e coprivan la città; allora, lasciato il posto d'aiuto-imbianchino che, quando c'era lavoro, l'induceva a spostarsi dietro il capo nelle zone più impensate e lontane della città, cominciava a sentirsi a suo agio (G. Testori).
    • Il suo regno cominciava all'imbrunire, quando tra nebbia, umidità, fischi di sirene e stanchezza, le tenebre venivan giù da ogni parte e coprivan la città; allora, lasciato il posto d'aiuto-imbianchino che, quando c'era lavoro, l'induceva a spostarsi, dietro il capo, nelle zone più impensate e lontane della città, cominciava a sentirsi a suo agio (G. Testori).
  • 4.
    • Senonché, quando si comincia a provare la stanchezza dell'infeconda difesa dell'uno e dell'altro punto di vista parziale; quando, soprattutto, dalle ordinarie opere d'arte, che sono prodotti della scuola romantica e della classicistica, dalle opere convulse di passione e da quelle freddamente decorose, si volge lo sguardo alle opere, non degli scolari ma dei maestri, non dei mediocri ma dei sommi; si vede dileguare lungi il contrasto e non si ha più modo di adoperare l'uno o l'altro motto di scuola: i grandi artisti, le grandi opere, o le parti grandi di quelle opere, non si possono chiamare né romantiche né classiche, né passionali né rappresentative, perché sono insieme classiche e romantiche, sentimenti e rappresentazioni: un sentimento gagliardo, che si è fatto tutto rappresentazione nitidissima (B. Croce).
    • Senonché, quando si comincia a provare la stanchezza dell'infeconda difesa dell'uno e dell'altro punto di vista parziale, quando soprattutto dalle ordinarie opere d'arte che sono prodotti della scuola romantica e della classicistica, dalle opere convulse di passione e da quelle freddamente decorose si volge lo sguardo alle opere non degli scolari, ma dei maestri, non dei mediocri, ma dei sommi, si vede dileguare lungi il contrasto e non si ha più modo di adoperare l'uno o l'altro motto di scuola: i grandi artisti, le grandi opere o le parti grandi di quelle opere non si possono chiamare né romantiche né classiche, né passionali né rappresentative perché sono insieme classiche e romantiche, sentimenti e rappresentazioni: un sentimento gagliardo che si è fatto tutto rappresentazione nitidissima (B. Croce).
  • 5.
    • Lontano da sguardi indiscreti, nella conca d'acqua tra gli scogli, egli giocava, con la passione e la serietà di un bambino: giuocava a fare il campione: a virare, come in piscina, girandosi col corpo e allungandolo di colpo; a nuotare sott'acqua, a studiare la respirazione a bocca aperta, la testa in emersione, di fianco (L. Bigiaretti).
    • Lontano da sguardi indiscreti nella conca d'acqua tra gli scogli, egli giocava con la passione e la serietà di un bambino; giuocava a fare il campione, a virare come in piscina, girandosi col corpo e allungandolo di colpo; a nuotare sott'acqua, a studiare la respirazione a bocca aperta, la testa in emersione, di fianco (L. Bigiaretti).
  • 6.
    • Tornando nella città dov'ero nato vi ritrovai, come ho detto, molti amici e parenti: tra questi un cugino figlio d'una sorella di mio padre, più vecchio di me di quasi trent'anni, che abitava col padre e i cui modi in principio mi parvero ridicolissimi (G. Piovene).
    • Tornando nella città dov'ero nato, vi ritrovai, come ho detto, molti amici e parenti: tra questi un cugino, figlio d'una sorella di mio padre, più vecchio di me di quasi trent'anni, che abitava col padre, e i cui modi in principio mi parvero ridicolissimi (G. Piovene).
  • 7.
    • La breve strada fino alla mia casa correva lungo il muraglione della ferrovia ed era solitaria anche di giorno, togliendo gli operai di due palazzi in costruzione; tuttavia non potevamo di sicuro andare insieme (T. Landolfi).
    • La breve strada fino alla mia casa correva lungo il muraglione della ferrovia, ed era solitaria anche di giorno, togliendo gli operai di due palazzi in costruzione, tuttavia non potevamo di sicuro andare insieme (T. Landolfi).
  • 8.
    • Io andavo tutti i giorni all'isola dell'Angelo dove c'era la cava, o col rimorchiatore che trainava i barconi oppure con la mia barca rimessa a nuovo, e, specialmente durante il tragitto, il pensiero di Maria mi tormentava, perché mi ricordavo di quando lei abitava col padre nella casa di cui si vedeva il tetto rosso spuntare dalle rocce (G. Dessì).
    • Io andavo tutti i giorni all'isola dell'Angelo, dove c'era la cava, o col rimorchiatore che trainava i barconi oppure con la mia barca rimessa a nuovo; e specialmente durante il tragitto il pensiero di Maria mi tormentava, perché mi ricordavo di quando lei abitava col padre nella casa di cui si vedeva il tetto rosso spuntare dalle rocce (G. Dessì).
  • 9.
    • Il cavallo camminava ora lentissimo, col muso verso terra: anch'esso, di tratto in tratto, si fermava e tremava (G. Papini).
    • Il cavallo camminava ora lentissimo col muso verso terra; anch'esso, di tratto in tratto, si fermava e tremava (G. Papini).
  • 10.
    • Lui predicava un orario diverso: veniva presto e se ne andava all'una precisa, perché all'una la sorella, con la quale viveva, metteva la minestra in tavola (N. Ginzburg).
    • Lui predicava un orario diverso: veniva presto, e se ne andava all'una precisa: perché all'una, la sorella con la quale viveva metteva la minestra in tavola (N. Ginzburg).