Alterazione

Per alterazione, nella linguistica si intende ogni modificazione subita da un vocabolo nel corso del tempo.

Nella grammatica, l'alterazione indica la modificazione di un nome o di un aggettivo qualificativo mediante l'aggiunta di suffissi al tema (che in pratica la parte invariabile del termine), alterandone il senso.
I suffissi possono essere diminutivi (-no, -tto, -llo, -erllo, ecc.), accrescitivi (-ne; -tto, -zzo), peggiorativi (-ccio, -stro, ecc.), vezzeggiativi (-no, -ccio, -tto, -llo, ecc.), spregiativi (-stro, -nzolo, -colo, ecc.).
Si pu avere l'alterazione anche nei nomi propri (Mari-etta; Lorenz-accio) e nei verbi (leggiucchiare; canterellare).